“25 Aprile ore 17 scendiamo in strada”

“25 Aprile ore 17 scendiamo in strada”

20 Aprile 2020 Off Di Italia24h

“25 Aprile ore 17 scendiamo in strada” questo è il nome del gruppo Telegram che in pochissimo ha raccolto 20000 membri

Un gruppo creato il 17 Aprile e che, ha avuto talmente tanti consensi in poche ore, che è stato diviso in gruppi più piccoli e per regione

Canale telegram

Il gruppo, propone di scendere in strada il 25 Aprile per “riprendere la propria libertà”, una manifestazione non violenta contro i politici e le istituzioni che ci starebbero “violando psicologicamente”.

Ecco il loro slogan:

25 APRILE ORE 17:00 SCENDIAMO IN STRADA:
COME CI RICONOSCETE? AVREMO LA BANDIERA ITALIANA!
TUTTI IN STRADA CON FISCHIETTI E MEGAFONI.
MACCHINE E CLACSON CHE SUONANO OVUNQUE.
A PIEDI CON BANDIERA ITALIANA E PENTOLE, PADELLE, COPERCHI
QUALSIASI COSA PER FARCI SENTIRE!
CERCATE NELLE VOSTRE CITTA’ E QUARTIERI CI TROVERETE CON LA BANDIERA ITALIANA!
SIAMO OVUNQUE, SIAMO TANTI E SIAMO PRONTI IN TUTTA ITALIA!
chi non ha la bandiera italiana mostri un fazzoletto bianco!

“Con questo grido invitiamo tutti coloro che vogliono essere LIBERI!
Liberi di andare dove gli pare come da costituzione, che non vogliono più subire questa continua violazione psicologica tramite mainstream, che si oppongono ad ogni forma di violenza e regime dittatoriale, che non vogliono più subire le prepotenze del governo tramite vessazioni, che rifiutano ogni tipo di violazione della privacy per mezzo di video accusatori e spionaggio da parte di vicini di casa e o abitazione.


Siamo quella parte d’Italia che non si arrende, quella parte della popolazione che non è più succube di mainstream e continue violenze psicologiche, quella parte di popolazione che vuole chiarezza e verità da parte di veri esperti e non dai soliti noti virologi di poco conto e task force inadeguate.
Noi come popolo non riconosciamo il presidente del consiglio Conte, un presidente non eletto e scelto abusivamente contro il volere del popolo e quindi riteniamo nulli i suoi decreti incostituzionali, di regime dittatoriale in nome di un virus che probabilmente è già stato debellato.

In questi 2 mesi siamo passati da una chiusura precauzionale di 20 giorni a una vera dittatura con conseguente fallimento economico, sociale e relazionale. Siamo dentro al più grande esperimento politico di terrorismo psicologico di massa su larga scala mondiale. I popoli di alcuni paesi come Brasile, Belgio, America-Michigan, Ucraina, Germania-Berlino e molti altri si stanno ribellando scendendo in strada ed esprimendo il loro dissenso a questo regime dittatoriale mascherato da lockdown!


Ora più che mai il mondo aspetta un messaggio forte e chiaro anche dal nostro paese
. Dobbiamo farlo per noi stessi, per i nostri figli, per la nostra libertà e per il nostro futuro!
Prepariamoci senza violenza
. SCENDIAMO IN STRADA con cartelloni e manifesti, con fischietti e megafoni, con le auto e clacson, senza nessun simbolo politico perché ricordatevi che i politici ci hanno tradito!
Uniamoci sotto il nostro tricolore per amore nostro e del nostro paese, tutti uniti italiani e stranieri come un unico popolo, un popolo sovrano!”

Quanti e chi sono i membri

In questo momento il gruppo ha totalizzato quasi 20.000 membri, che però non sono da considerarsi per forza d’accordo, e non per forza parteciperanno: molti sono i curiosi, e molti sono totalmente contrari quanto detto nel messaggio qui sopra, io ne sono l’esempio.

membri gruppo telegram: 19829