Il Coronavirus si diffonde nell’aria?

Il Coronavirus si diffonde nell’aria?

3 Aprile 2020 Off Di Italia24h

Il Coronavirus si diffonde nell’aria? Nuovi studi scientifici potrebbero averlo dimostrato

Nuovi studi scientifici sembrano aver dimostrato che la diffusione del coronavirus può avvenire anche tramite l’aria. Addirittura sembrebbe che possa viaggiare per oltre 1,8 metri da un individuo contagiato. Questo è quello che diceva l’OMS il 28 Marzo:

Il covid-19 non si trasmette per via aerea, il virus responsabile del coronavirus è trasmesso principalmente tramite particelle di saliva generate da un individuo infetto quando parla, tossisce o starnutisce. Queste goccioline sono troppo pesanti per restare sospese in aria e precipitano rapidamente al suolo o su superficie vicine. Puoi essere contagiato respirando il virus se ti trovi nel raggio di circa 1 metro da un soggetto infetto da coronavirus, o toccando una superficie contaminata e i tuoi occhi, il naso o la bocca prima di esserti lavato le mani. Per proteggerti, è sufficiente tenerti ad almeno 1 mtro di distanza dalle altre persone e disinfettare frequentemente le superfici di uso comune. Lava spesso le mani ed evita di toccarti occhi, bocca e naso.
L’OMS non è responsabile dell’accuratezza della traduzione. La versione originale è disponibile presso QUESTO LINK

Ora invece l’OMS sembra si dice pronta a cambiare le sue misure guida.

Se sarà dimostrato che il virus possa muoversi nell’aria, bisognerà cercare di proteggere ancora di più i sanitari, infatti, potrebbe essere molto pericoloso negli ospedali, in particolare nelle sale di terapia intensiva dove l’aria è satura del virus.

Il presidente dell’ISS, Brusaferro, ha dichiarato che non vi sarebbero ancora evidenze che dimostrino che il virus circola nell’aria. Le principali vie di contagio resterebbero quindi ancora per droplet e contatto.

Da studi efettuati dall’Accademia Nazionale delle Scienze degli USA, il Coronavirus, viaggerebbe per 1,8 metri da un individuo contagiato. Ciò è stato dimostrato raccogliendo campioni d’aria e trovando il virus a più di 1,8 metri di distanza.

Come potrebbe cambiare le linee guida l’OMS?

Molto probabilmente, se sarà dimostrata la possibilità che il virus possa diffondersi nell’aria, saranno consigliate le mascherine a tutti. Mai prima d’ora sono state consigliate le mascherine per la popolazione da parte dell’OMS, si è sempre preferito distribuirle solo ai sanitari (anche per i problemi per la produzione).